primi

NIDI DI TAGLIATELLE AL FORNO

Rieccomi dopo un’assenza di un mese a presentarvi questi nidi di tagliatelle al forno, questa ricetta l’ho provata un po’ per caso perché avendo in mente di fare una pasta al forno mi ero dimenticata di comperare l’ingrediente fondamentale: la pasta!! eh che vi devo dire … capita in questo periodo troppi pensieri e molto stress; ma passerà e soprattutto volevo assolutamente postare qualche ricettina sfiziosa ed alleggerire il carico delle foto del mio povero cellulare che primo o poi esploderà 😉

PREPARAZIONE: 35min. COTTURA: 50min DIFFICOLTA’: facile KCAL: 528

INGREDIENTI:

  • 800 gr polpa pomodoro
  • 500 gr tagliatelle secche all’uovo
  • 400 gr macinato misto
  • carota, sedano, cipolla, aglio
  • 500 ml latte
  • 40 gr burro
  • 3 cucchiai farina 00
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • 50 ml vino bianco
  • 100 gr parmigiano reggiano

PREPARAZIONE:

iniziamo preparando il ragù: in una casseruola alta facciamo soffriggere gli odori a fuoco vivace, appena si saranno imbionditi versare la carne, il sale ed il pepe e facciamo cuocere per circa 3 minuti

una volta che la carne è cotta versare il vino e farlo sfumare per 2-3 minuti, successivamente aggiungere la polpa di pomodoro e due mestoli di acqua calda per rendere il sugo più liquido, cuocete per circa 25-30 minuti

nel frattempo prepariamo la besciamella mettendo in un pentolino il burro per farlo sciogliere, poi aggiungiamo la farina ed il sale e mescoliamo bene con una frusta

a questo punto versiamo il latte poco alla volta continuando sempre a mescolare per evitare che si formino grumi, rimettiamo sul fuoco sempre aiutandoci con la frusta e portiamo a bollore appena inizia ad addensarsi spegniamo, se vi piace potete aromatizzare con noce moscata

ora prendiamo una teglia grande e versiamo sul fondo abbondante sugo e besciamella, adagiamo i nidi di tagliatelle secche e ricopriamoli completamente con il restate condimento cercando di inserire nei centri il pezzetti di carne

completiamo con la besciamella ed una spolverata di parmigiano, copriamo tutto con carta stagnola e cuociamo così per 50 minuti a 200° forno statico poi togliamo l’alluminio e proseguiamo per altri 5 minuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *